MENU

San Paolo, le telecamere mostrano l’agguato

25 febbraio 2014 • Sport news

Sono stati celebrati oggi, 25 febbraio, i funerali di Márcio Barreto de Toledo, il tifoso del Santos assassinato domenica scorsa nel corso di un agguato teso da alcuni sostenitori del San Paolo. Il feretro, vegliato da amici e familiari durante la notte, è stato accompagnato al luogo della sua sepoltura da circa 20 membri della Torcida Jovem, il gruppo organizzato di tifosi del Santos. Intanto, le telecamere di sicurezza hanno mostrato la dinamica dell’assassinio. Otto ultras del San Paolo, dopo l’incontro, si sono appostati all’interno di due automobili parcheggiate nella Rua General Souza Neto, una traversa della Radial Leste (importante via di scorrimento a quattro corsie). Evidentemente, erano sicuri che i tifosi rivali sarebbero passati di lì. E, infatti, è stato così. Una volta che un gruppo di santisti – riconoscibili dalla maglietta – ha attraversato l’incrocio a piedi, gli ultras del San Paolo sono balzati fuori dalle autovetture; a loro si è unito un altro torcedor che era sopraggiunto a piedi, evidentemente con funzioni di “palo”. Le telecamere fisse mostrano l’inseguimento e la fuga dei tifosi ospiti, poi il ritorno dei torcedores del San Paolo alle automobili parcheggiate e la fuga precipitosa delle vetture, in due direzioni opposte. L’aggressione a Márcio Barreto de Toledo non è documentata dalle immagini; secondo una ricostruzione, la vittima, che non è riuscita a fuggire, è stata circondata e picchiata selvaggiamente con sbarre di ferro. A nulla sono valsi i soccorsi: Márcio, trasportato al pronto soccorso, ha perso la vita dopo poche ore. La moglie del tìfoso assassinato, Samantha Ferreira dos Santos ha riferito che Márcio aveva diradato le sua presenze allo stadio da quando gli era nato il figlio, che ora ha cinque mesi. E che era in dubbio se andare al Morumbi, per San Paolo-Santos. Una partita di calcioche si è trasformata in un tragico appuntamento con la morte. Per mano di feroci assassini.

A. Z.

Le immagini in basso sono adatte a un pubblico adulto

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »