MENU

Behrami e Shaqiri convocati dal Kosovo. E scoppia un caso

18 febbraio 2014 • Sport news

Atifete Jahjaga, prima presidente donna del Kosovo, ha concesso a quattro calciatori il titolo di ambasciatori onorari. I giocatori in questione sono i due nazionali svizzeri Valon Behrami (Napoli) Xherdan Shaqiri (Bayern), il capitano della rappresentativa albanese Lorik Cana (Lazio) e il belga Adnan Januzai (Manchester United). Tutti e quattro i giocatori, investiti dell’onorificenza in occasione del sesto anniversario dell’indipendenza, hanno ascendenze kosovare; sono stati scelti per il lavoro fatto in questi anni per il loro paese d’origine (in particolare, i due rossocrociati, insieme al compagno di nazionale Xhaka, hanno chiesto in passato alla Fifa il riconoscimento della federazione del Kosovo). Il ticinese del Napoli, la cui famiglia fuggì da Mitrovica per rifugiarsi a Stabio quando lui era bambino, ha ringraziato twittando un “buon compleanno” al suo paese natale.

L’investitura di Behrami e Shaqiri ha, però, creato qualche ansia ai tifosi svizzeri: la federazione del Kosovo li ha, infatti, convocati per la prima gara della sua nazionale a essere riconosciuta dalla Fifa, che si disputerà il 5 marzo contro Haiti. Questa chiamata ha creato un piccolo caso: Behrami e Shaqiri fanno parte della nazionale elvetica, e quasi sicuramente andranno ai mondiali. Va da sé che non potranno rispondere alla convocazione del tecnico kosovaro Albert Bunjaku – se lo facessero (meglio: se la Fifa permettesse loro di farlo), addio Nati e addio Brasile. Tuttavia, dopo non molto tempo, è arrivata una spiegazione da parte di Pristina: si tratterebbe semplicemente di “un invito simbolico”.

A. Z.

 

In alto, Shaqiri e Berhami con Gökhan Inler

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »