MENU

Il Brasile si scalda con tecnologie verdi italiane

17 luglio 2014 • Economia news

Una delegazione brasiliana, guidata dal prefetto di Feira de Santana (Stato di Bahia), Josè Ronaldo de Carvalho, ha visitato le Marche per stringere  accordi nell’ambito di in progetto che investirà oltre 6,6 milioni di euro in impianti pubblici per il risparmio energetico e la produzione di energia pulita.
Grazie all’iniziativa condotta da Marco Pigini della NewCoBras, società di consulenza e progettazione che opera in Brasile, sono coinvolte nel progetto la Brandoni Solare di Castelfidardo (An) e la Western Co. di San Benedetto del Tronto (Ap).

Brandoni Solare fornirà i pannelli fotovoltaici per un impianto da 2 mw e la Western Co. di San Benedetto del Tronto fornirà un sistema di illuminazione a led, per un ammontare complessivo pari a circa il 70% del valore del progetto. Pigini, marchigiano residente in Brasile dove ha fondato la NewCoBras, ha proposto il progetto alle autorità brasiliane in collaborazione con il partner Paulo Roberto Da Silva di Astrosun.

Santana è la seconda città più grande dello stato”, spiega Pigini, amministratore delegato della NewCoBras, “ma in assoluto è la zona più industrializzata, con un indotto stimato di oltre 1,5 milioni di persone. Oltre a essere la sede dell’Università statale e dei centri di ricerca e formazione più qualificati dello Stato, nelle enormi zone industriali intorno alla città sono presenti tutte le fabbriche più importanti del paese, come Ford, Pirelli, Nestlè, Coca Cola, Pepsi Cola, Heineken, Parmalat, Siemens, Dupont, ecc. Abbiamo presentato al governo un progetto, in collaborazione con la Astrosun, per migliorare l’efficienza energetica e l’illuminazione pubblica, sostituendo tutti i precedenti sistemi con moderni impianti a led. Non solo, l’energia utilizzata per l’illuminazione sarà pulita e totalmente rinnovabile, perché proveniente da un impianto fotovoltaico da ben 2 mw di potenza costruito a supporto del sistema. Un progetto del valore complessivo di oltre 6,6 milioni di euro, sostenuti interamente dalla pubblica amministrazione brasiliana, che grazie al nostro intervento ha ritenuto di credere nelle capacità e nelle competenze delle aziende marchigiane. Un obiettivo importante di cui andiamo fieri, perché crediamo fortemente sia nelle eccellenze del nostro territorio sia nelle enormi possibilità del mercato brasiliano”.

La delegazione che ha visitato le Marche oltre al prefetto di Feira de Santana, comprendeva anche il segretario all’Urbanistica Carlos Brito e il segretario ai Servizi Pubblici Manoel Cordeiro. Il prefetto Josè Ronaldo de Carvalho durante la visita alla Brandoni Solare, ha ribadito come l’obiettivo è quello di partire con questo primo progetto relativo al centro della città con la volontà di estendere nei prossimi anni l’illuminazione a led a tutta la municipalità, compresi i parchi industriali, e di incrementare la capacità dell’impianto fotovoltaico fino a 30 mw.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »