MENU

Brasile terra di investimenti anche per Renault

18 aprile 2014 • Economia news

Sarà perchè è un’economia in crescita stabile –  dopo gli alti e bassi dell’ultimo decennio – sarà che dal magico triennio 2014/2016 in cui si concentrano Campionato Mondiale di Calcio e Olimpiadi, ci si aspetta un miglioramento per tutta la popolazione sia dal punto di vista economico ma soprattutto nella qualità della vita per tutti, sta di fatto che il Brasile è diventato una meta per chi vuole investire a tutti i livelli. Tra il 2014 e il 2019, anche Renault investirà 500 milioni di real (162 milioni di euro) nella produzione di nuovi veicoli nel suo stabilimento di Curitiba.

Altri 240 milioni di real (78 milioni di euro) saranno destinati, nell’arco di dieci anni, alla creazione di un nuovo centro logistico per la rete di concessionarie in Brasile e in altri mercati. E’ stato Carlos Ghosn, presidente-direttore generale del Gruppo Renault, a spiegare il nuovo piano di investimento in Brasile. “Dal 2011, il Brasile è il secondo mercato di Renault dopo la Francia e rappresenta quindi una priorità nell’ambito della nostra strategia globale”, ha detto Ghosn. “Dopo aver concluso con successo il precedente piano di investimenti, Renault Brasile – www.renault.com.br –  punta ad aumentare la propria quota di mercato nel Paese”. La produzione di veicoli in Brasile prosegue da 15 anni. Con una quota di mercato del 6,7% a fine marzo, Renault si conferma il quinto maggior costruttore automobilistico nel Paese e punta ora a raggiungere l’8% entro il 2016. Il precedente piano di investimento, del valore di 1,5 miliardi di real (485 milioni di euro) ha consentito al colosso francese di rafforzare la propria strategia di crescita nel Paese, basata su tre pilastri: l’aumento della capacità produttiva da 280.000 a 380.000 veicoli all’anno nello stabilimento di Curitiba, sito nel complesso industriale Ayrton Senna; il rinnovamento della gamma con l’introduzione di due nuovi veicoli entro la fine del 2013: Master e Nuova Logan; l’espansione della rete di concessionari con l’apertura di 100 nuovi punti vendita, raggiungendo un totale di 275 in soli tre anni.

RenaultGroupBrasilMa non è solo questo investimento a concentrare l’attenzione degli analisti. Renault ha deciso di istituire un nuovo centro logistico a Quatro BarrasStato di Paraná –, che aprirà i battenti nel secondo semestre del 2015. L’investimento, pari a 240 milioni di real (78 milioni di euro) da distribuire nell’arco di dieci anni, creerà 250 posti di lavoro e un traffico quotidiano nell’ordine dei 120 mezzi pesanti. Oltre a rispondere alle esigenze della rete di concessionarie Renault in Brasile, il nuovo centro fornirà parti e componenti anche ad Argentina, Cile, Colombia, Messico, Paraguay, Perù, Uruguay, Venezuela, America Centrale, Africa meridionale e Francia. Il Gruppo presente in 118 Paesi – www.renault.com – per rispondere alle nuove sfide ecologiche ed economiche dell’industria automobilistica, ha scelto due strategie chiave: il miglioramento delle tecnologie esistenti attraverso nuove generazioni di motori a basse emissioni di CO2 e il programma di svolta “Zero Emissioni”. Il gruppo dispone di una gamma a emissioni zero completa, formata da Fluence Z.E., Kangoo Z.E., Twizy e ZOE, che mette l’innovazione al servizio del grande pubblico. Forte dell’Alleanza con Nissan, aspira alla leadership mondiale nel settore dei veicoli a emissioni zero.

Related Posts

One Response to Brasile terra di investimenti anche per Renault

  1. Gabriel ha detto:

    Vivo in Brasile dal 2011 un paese stupendo, meravilhoso e pieno di opportunità per stranieri che le sanno coglierle….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »