MENU

Calcio primo sport al mondo. Ma…

31 dicembre 2013 • Sport news

Il calcio è lo sport più amato del mondo, ma in alcune aree geografiche non è la disciplina più popolare. Detta così, sembra la scoperta dell’acqua calda. Se non che, una cartina geografica che sta girando sui social network (e sul web in generale) ha cercato di stabilire lo sport più seguito per ogni regione del mondo. E ha mostrato che l’unico continente dove il pallone è padrone assoluto dei cuori degli sportivi è l’Africa, tutta in verde scuro (il colore assegnato al calcio). In Sudamerica, invece, il football manca l’en-plein: se i maggiori paesi, a partire da Brasile e Argentina, sono indiscutibilmente calciofili, lo sport più popolare al mondo si fa precedere (almeno secondo gli autori della mappa) dal baseball in Venezuela e dal cricket nella Guyana ex britannica. Centroamerica e Caraibi vedono addirittura il baseball al primo posto; nell’America settentrionale, invece, il calcio prevale solo in Messico, mentre in Canada vince l’hockey; gli Stati Uniti – che gli autori della mappa hanno diviso stato per stato – si dividono tra cultori di football americano (in maggioranza), baseball, pallacanestro e hockey (che prevale solo in Alaska). Dominio del calcio anche in Europa, con qualche “isola” in cui prevale un altro sport: sci in Austria e in Estonia, pallacanestro in Lettonia e Lituania, hockey in Finlandia e football gaelicoin Irlanda. Più variegata l’Asia: calcio in gran parte del Medio Oriente, cricket nel subcontinente indiano, ping pong in Cina, lotta in Mongolia. Infine, l’Oceania, divisa tra cricket (Australia) e rugby (Nuova Zelanda, of course). Naturalmente, questa mappa è opinabile, e presenta vari punti interrogativi. Per esempio, la Svizzera, dove l’hockey e lo sci superano il calcio in popolarità. O la Francia, dove il primo sport è il rugby. Persino nella patria del football, l’Inghilterra, il calcio si contende la testa della graduatoria con il rugby e il cricket – ed è quest’ultimo, almeno ufficialmente, a essere considerato lo sport nazionale per eccellenza. In Islanda va molto forte la pallamano, mentre in Finlandia, l’hockey (primo per gli autori del “mappamondo sportivo”) deve vedersela con lo sci (nordico) e l’atletica (leggi: il giavellotto, ma anche le corse di fondo e la Maratona). Dubbi anche sull’Australia: sono tre gli sport a contendersi la palma della popolarità: oltre al cricket, il rugby e il football australiano; ma quest’ultimo sembra essere il più amato. E poi l’Irlanda, divisa tra le sei contee settentrionali (dove il calcio prevale – se non altro per la forte presenza dei discendenti di coloni inglesi e scozzesi) e le altre 26: se l’esame fosse andato più a fondo, si sarebbe evidenziato che in alcune aree prevale il football gaelico, in altre l’hurling, altro grande sport tradizionale dell’isola. Infine, il Giappone, il cui sport più seguito è, secondo la mappa, il baseball. E’ questa, forse, l’indicazione più opinabile, dato che nulla può competere, nel cuore dei nipponici, con le arti marziali. Ma, in fondo, si tratta solo di non si tratta di uno studio effettuato con criteri di scientificità. Si tratta solo di un gioco.

A.Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »