MENU

Seleção, il ritorno del “toscano” Dunga

21 luglio 2014 • Sport news

La notizia era nell’aria da alcune ore, ma adesso è ufficiale: Carlos Dunga sostituirà il dimissionario Felipe Scolari sulla panchina della Seleção. Un déjà vu, dato che l’ex centrocampista difensivo e capitano del Brasile campione del mondo 1994 aveva allenato i verdeoro dal 2006 al 2010, portandosi a casa una Copa América (2007) e – per il rotto della cuffia – una Confederations Cup (2009), ma uscendo nei quarti ai Mondiali sudafricani del 2010. La scelta di Dunga farà storcere il naso a molti brasiliani: un po’ perché il suo 4-4-2 non ha mai entusiasmato i tifosi della Seleção, un po’ perché il nome del tecnico era uscito pochi giorni fa nell’ambito di un inchiesta legata a un presunto caso di bagarinaggio (in cui sarebbero coinvolti anche il padre di Neymar – già al centro dell’affaire Santos-Barcellona -, Roberto de Assis, fratello di Ronaldinho, Júnior Baiano e addirittura Carlos Alberto e Jairzinho, campioni del mondo del 1970).

Il nuovo tecnico verrà presentato domani.

Il ritorno di Dunga riporta un pizzico di Toscana in Brasile: il nuovo Ct – che ha origini piemontesi – da giocatore fu portato in serie A dal vulcanico Romeo Anconetani (1987-88); dal Pisa passò, quindi, alla Fiorentina, dove giocò fino al 1992, per poi transitare per un anno a Pescara.

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »