MENU

Revocato al Flamengo il campionato 1987

10 aprile 2014 • Sport news

Il Tribunale superiore di giustizia brasiliana (corrispondente alla Corte di cassazione italiana) ha revocato un campionato al Flamengo. Un avvenimento che, già di per sé, potrebbe essere considerato anomalo – anche se in Brasile gli “sconfinamenti” della giustizia ordinaria nel mondo dello sport non sono certo cosa rara. Ma la stranezza di questa sentenza è di ben altra portata. Il titolo annullato ai carioca è, infatti, quello del… 1987.

La storia è davvero inconsueta. Ventisette anni fa, le principali squadre brasiliane avevano creato un campionato “ribelle”, in aperto dissenso con la Cbf, la federcalcio brasiliana. Che, a sua volta, era andata avanti per la sua strada, ammettendo alla massima rassegna ufficiale i club rimanenti. Così, nel 1987 si erano svolti due tornei paralleli, un po’ come era avvenuto nel campionato italiano nel 1922 (con lo scudetto Figc assegnato alla Novese e quello Cci alla Pro Vercelli, entrambi riconosciuti dalla Federcalcio – cliccare qui per l’albo d’oro). Il torneo “ufficiale” – ma tecnicamente inferiore – fu vinto dallo Sport club di Recife, quello “ufficioso” venne invece conquistato dal Flamengo.

La formazione dello Sport club di Recife, unico campione brasiliano ufficiale del 1987

La formazione dello Sport club di Recife, unico campione brasiliano ufficiale del 1987

Inizialmente, la Cbf cercò di riunire le due rassegne, cercando di organizzare un quadrangolare tra le prime due di ciascun torneo. Ma l’opposizione di Flamengo e Internacional (le prime due del campionato “ribelle”) limitò il girone finale a un incontro di andata e ritorno tra Sport e Guaranì. A prevalere fu la squadra di Recife, che fu riconosciuta dalla Cbf come unica squadra campione del 1987. Ma, nel febbraio 2011, cercò una soluzione simile a quella adottata dalla Figc, riconoscendo il trofeo “ribelle” a fianco di quello “ufficiale”. Risultato: un 1987 con due squadre campioni, lo Sport e il Flamengo. La decisione ebbe anche l’effetto (collaterale) di assegnare ai rossoneri carioca la Copa de las Bolitas, premio previsto per la prima squadra brasiliana che avrebbe vinto cinque campionati. La decisione della Cbf, tuttavia, fu portata davanti ai tribunali ordinari: il giugno successivo, la sezione giudiziaria del Pernambuco (lo stato di cui Recife è capitale) annullò il riconoscimento del trofeo “ribelle” da parte della federazione, riportando lo Sport unico campione del 1987. Il lungo strascico giudiziario, con esiti alterni, si è chiuso, appunto, ieri: con quattro voti a uno, il Tribunale superiore di giustizia ha sancito l’impossibilità di parificare il torneo “ribelle” al campionato brasiliano. Risultato pesante per il Flamengo: revoca del titolo e, in tutta probabilità, anche della Copa de las Bolitas, che passerebbe al San Paolo. Insomma: ancora carioca contro paulisti, in un calcio sempre più “giocato” nei tribunali.

A. Z.

Sotto, il video completo (in portoghese) della storia del campionato brasiliano 1987

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »