MENU

Mondiali, sarà la Força Nacional a gestire l’ordine pubblico

6 febbraio 2014 • Senza categoria

Sarà la Força Nacional a mantenere l’ordine durante ai mondiali del 2014 e i Giochi Olimpici del 2016. Formato dieci anni fa, questo corpo speciale è composto da circa 10 mila uomini e donne, che secondo fonti istituzionali rappresentano gli elementi migliori di polizia (civile e militare), agenzie di investigazione criminale e vigili del fuoco e delle agenzie di investigazione criminale. Sono preparati ad affrontare gli interventi più diversi, dagli attacchi terroristici alle manifestazione di piazza. Saranno impiegati con varie funzioni. In primo luogo, l’antiterrorismo, incubo di ogni  grande manifestazione sportiva e non. Poi l’ordine pubblico nelle manifestazioni di piazza: il corpo d’élite comunica di essere in grado, sempre secondo fonti istituzionali, di scovare black block e frange violente all’interno di manifestazioni pacifiche (ma la gestione delle ultime manifestazioni da parte delle forze dell’ordine ha creato non poche polemiche). Infine, last but not least, la lotta alla criminalità. Un problema che si sta facendo sempre più dammatico, dato che gli episodi di delitti contro la persona e il patrimonio stanno sperimentando una clamorosa recrudescenza. Un esempio su tutti,  il video-choc di soli due giorni fa (4 febbraio scorso) che mostrava due criminali intenti a violare un ospedale e, pistola alla mano, rapinare paramedici i pazienti in attesa al pronto soccorso di soldi e telefoni cellulari (le sequenze, catturate dalle telecamere a circuito esterno della casa di cura, sono state diffuse in tutto il mondo). Recenti anche le notizie sugli attacchi alla polizia nelle favelas “pacificate” (si fa per dire). Per garantire la sicurezza di brasiliani e tifosi stranieri, la Força Nacional si servirà anche di robot, già attivi in alcune zone di guerra del mondo, che “pattuglieranno” con loro le strade delle maggiori città del paese.

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »