MENU

E’ già pronta l’Inghilterra anti-Italia. Sarà vero?

9 giugno 2014 • Sport news

In vista del debutto mondiale contro l’Italia, il c.t. inglese Hodgson annuncia di aver già scelto la formazione iniziale, anche se non vuole rivelarla per non dare vantaggi a Prandelli. Sarà vero? L’Inghilterra è arrivata in Brasile dopo l’ultima amichevole premondiale con l’Honduras, uno 0-0 non esaltante  interrotto dalla tempesta estiva che si è abbattuta su Miami per circa 40 minuti.
“Non bisogna dare troppo credito a queste partite di preparazione”, ha affermato Hodgson. “Sono solamente una parte della preparazione che si affronta in occasioni di tornei così importante. Solo con l’avvio del mondiale si potrà parlare seriamente di calcio e noi, avendo lavorato molto bene, siamo propnti per l’esordio”.
L’ex allenatore dell’Inter è soddisfatto anche del recupero di Alex Oxalade-Chamberlain, dopo l’infortunio patito nel pareggio con l’Ecuador: “I suoi progressi sono molto soddisfacenti e sarei veramente stupito se lo staff medico non confermasse la possibilità di avvalerci del suo talento. A mio parere, questo ragazzo può darci delle enorme soddisfazioni”.
Nei progetti di Hodgson si sta facendo largo il modulo 4-2-3-1, che però comporterebbe alcuni sacrifici tattici. In particolare, con questo sistema di gioco diventa un dilemma il ruolo di Wayne Rooney. Al centro dell’attacco, l’Inghilterra è ormai convinta di puntare su Sturridge, con Lambert come prima alternativa.
L’attaccante del Manchester United deve quindi adattarsi a giocare da trequartista o sulla fascia sinistra, ma questa prospettiva non pare proprio inquietarlo: “Sono a disposizione del nostro allenatore e giocherò dove lui vorrà. Nel corso della mia carriera ho giocato spesso sulla fascia, sia a destra che a sinistra, e sicuramente non metto in discussione il mio attaccamento alla nazionale per il fatto che mi venga chiesto di occupare un ruolo diverso da quello che occupo nel mio club. Semmai, sono felice di essere arrivato in Brasile con un buon stato di forma, dopo aver saltato diverse partite nel finale di stagione per colpa della pubalgia. Il lavoro svolto nel ritiro premondiale mi è stato utile ed ora ambisco ad essere un protagonista di questa competizione. Sono molto eccitato dall’idea del debutto e non vedo l’ora che si cominci a giocare”. L.Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »