MENU

Hasselbaink: “meglio evitare il Belgio”

26 novembre 2013 • Bordate d'autore, Sport news

“Meglio non giocare con il Brasile, perché è il paese ospitante. Argentina e Germania sono sempre difficili da incontrare. E con il Belgio è una partita speciale, quindi non vorremmo giocare neppure con loro”. Non è così sorprendente che Jimmy Floyd Hasselbaink, in un’intervista al sito ufficiale della Fifa, abbia accomunato il Belgio a Brasile, Argentina e Germania. Perché i “tulipani” hanno sempre sofferto i loro vicini meridionali: aria di derby. Ma soprattutto perché l’ex nazionale olandese, nonché ex globetrotter del calcio europeo, allena il Royal Antwerp Football Club (cioè l’Anversa) e, quindi, conosce bene il football belga. “Al momento hanno una formazione migliore della nostra”, sostiene Hasselbaink.

 

La formazione belga prima di unìamichevole contro gli Stati Uniti, lo scorso 29 maggio

La formazione belga prima di un’amichevole contro gli Stati Uniti, lo scorso 29 maggio

 

Il Belgio, insieme a Brasile, Spagna, Svizzera, Germania, Argentina, Colombia eUruguay, sarà testa di serie al sorteggio del prossimo 6 dicembre. Un criterio, quello che ha portato alla scelta delle squadre top, che ha fatto arricciare il naso a parecchi tifosi in tutto il mondo: per comporreil cosiddetto “slot 1”, si è infatti utilizzato un criterio tennistico (cioè il ranking Fifa), fatto salvo il diritto della Spagna campione del mondo (comunque largamente in testa alla classifica progressiva) e del Brasile ospitante (attualmente all’undicesima posizione). Il criterio ha escluso dal novero delle teste di serie squadre come l’Olanda vicecampione del mondo. Che potrebbe rischiare di trovarsi subito il Brasile padrone di casa. O, appunto, il sorprendente Belgio.

Guido Berger

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »