MENU

Hodgson teme gli stadi più delle avversarie

2 dicembre 2013 • Senza categoria, Sport news

Roy Hodgson è concentrato sul sorteggio, che si svolgerà il prossimo 6 dicembre. Ma, più che gli avversari, l’allenatore dell’Inghilterra teme gli stadi che toccheranno alla sua Nazionale. “Ci sono impianti, in Brasile, dove sarà più duro giocare rispetto ad altri”, ha dichiarato l’ex tecnico di Svizzera, Inter e Liverpool. Oltre ai campi “difficili” per motivi climatici, c’è anche il problema dei trasferimenti: il particolare meccanismo del primo turno prevede che, in ogni stadio, si giochino partite relative a vari gironi. In generale, le squadre dovranno viaggiare molto per raggiungere le sedi delle partite, e in alcuni casi gli spostamenti saranno particolarmente impegnativi. Il gruppo E, per esempio, si estenderà da Curitiba (sud) a Manaus (Amazzonia), distanti tra loro più di 4.000 chilometri, e prevederà partite anche a Salvador, Brasilia, Porto Alegre e Rio de Janeiro.

Guido Berger

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »