MENU

Brasile a corto di lavoratori

27 gennaio 2014 • Economia news

Il Brasile cerca affannosamente nuovi lavoratori: le sue aziende avranno bisogno di 570 mila dipendenti nel 2014 e di una cifra simile nel 2015. Non solo: la penuria di operai obbliga le industrie verdeoro ad assumere risorse più qualificate e a pagarle di più. Con un logico aumento del costo del lavoro. Lo comunica la Confederação Nacional da Indústria (www.portaldaindustria.com.br). Molte le aree sguarnite, a cominciare dall’alimentare-ristorazione, per proseguire con il settore edile, quello automobilistico, e poi i macchinari industriali e la produzione di minerali non metallici. Le mansioni più richieste, invece, comprendono elettricisti, saldatori, panettieri, pittori e autisti. Forte attenzione alla manodopera straniera: nel 2012 (ultimi dati disponibili) più del 94% dei visti è stato assegnato a operai specializzati di tutto il mondo. Semplificato anche l’ottenimento di permessi di lavoro.

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »