MENU

Taglio del nastro per lo stadio di Manaus

10 marzo 2014 • Sport news

Nastro verdeoro per l’Arena da Amazônia “Vivaldo Lima”. Lo stadio di Manaus è stato infatti inaugurato domenica 9 marzo, con la partita di Copa Verde tra i padroni di casa del Nacional e il Remo (per la cronaca, 2-2 il risultato finale: squadra ospitante eliminata). Ad assistere al match, 20.000 persone (circa metà della capienza), con l’anello superiore occupato dall’Orquestra Amazonas Filarmônica, che ha suonato l’inno nazionale. Tra le autorità presenti, il ministro dello sport Aldo Rebelo, il governatore dell’Amazzonia Omar José Abdel Aziz, il sindaco di Manaus Artur Virgílio Neto e il ceo del comitato organizzatore, Ricardo Trade. Sugli spalti anche José Aldo, campione del mondo Ufc di arti marziali miste nella categoria pesi piuma. “Questa partita ha dimostrato che lo stadio è pronto”, ha sottolineato Rebelo. “Lo stato dell’Amazzonia, l’intera Amazzonia e il Brasile stesso dovrebbero esserne fieri”. Pollice verde per il sistema di illuminazione, audio e maxischermo, che hanno funzionato bene.

L’Arena Amazônia è il terzo stadio brasiliano inaugurato nel 2014; è stato preceduto dall’Arena das Dunas (Natal) e dal Beira-Rio di Porto Alegre. L’impianto di Manaus ospiterà Italia-Inghilterra, Croazia-Camerun, Stati Uniti-Portogallo e Svizzera-Honduras.

A. Z.

 

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »