MENU

Selección, Maradona punta al ritorno in panchina

7 agosto 2014 • Sport news

Diego Armando Maradona torna alla carica e si candida alla guida della Selección. L’esternazione del Pibe de oro, rilasciata al quotidiano Olé, non è certo buttata lì per caso. Anzi: l’ex napoletano ha scelto perfettamente i tempi per riproporsi sulla panchina albiceleste. Oggi, infatti, Luis Segura si insedia al vertice della Federazione calcistica argentina, mentre Carlos Dunga torna commissario tecnico del Brasile. Segura sostituisce al vertice dell’Afa Julio Grondona, il nemico giurato di Maradona, scomparso lo scorso 30 luglio per un aneurisma aortico. Il tutto mentre il Ct uscente, Alejandro Sabella, si è dimesso. Facile il ragionamento dell’ex napoletano: da una parte, il nuovo vertice dell’Afa potrebbe essere più morbido nei suoi confronti; dall’altra, il ritorno di Dunga ispira un facile parallelismo. L’ex viola, infatti, aveva lasciato la panchina della Seleção dopo la sconfitta ai quarti (1-2 contro l’Olanda) nei Mondiali 2010. Proprio come l’Argentina di Maradona, eliminata il giorno prima dalla Germania per 4-0. “Visto che oggi l’Argentina non ha un allenatore mentre il Boca Juniors ce l’ha, mi accollo la Selección. Se hanno dato il Brasile a Dunga, perché non danno l’Argentina a me? Altrimenti resto tranquillo a Dubai”. Le speranze di Dieguito sono, però, destinate a naufragare: sembra sicuro che Sabella sarà sostituito da Gerardo Martino, el Tata, che non a caso ha lasciato la guida del Barcellona.

A. Z.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »