MENU

Il Messico sogna un nuovo exploit contro il Brasile

12 giugno 2014 • Sport news

CITTA’ DEL MESSICO – Vigilia dei Mondiali a Città del Messico. Il Brasile è certamente molto distante, e – dal punto di vista economico – assolutamente fuori portata per molti messicani. Che, quindi, si accontentano di assistere alle partite davanti a uno schermo, magari indossando una maglia della nazionale. Naturalmente, per i negozi, l’avvenimento è oro colato. Praticamente tutte le attività

Dolci a forma di pallone in una pasticceria di Città del Messico

Dolci a forma di pallone in una pasticceria di Città del Messico

commerciali espongono un pallone e una maglietta della Selección messicana. Ristoranti e bar da parte loro, invogliano la gente a godersi una partita abbinata a un buon piatto. Magari una comida futbolera, cioè un piatto, o un dolce, ispirato a temi calcistici.

In Plaza Universidad, un centro commerciale molto noto, sono state installate figurine giganti dei campioni più attesi. Non mancano, naturalmente, gli schermi promozionali, che propongono tutte le novità in vendita sui mondiali e sulla nazionale messicana, comprese le magliette firmate dai giocatori.
Tutto, insomma, invita alla convivialità, in un paese dove il calcio ha un’importanza cruciale nella vita della gente, fino a rivelarsi parte dell’illusione nazionale. Persino i pochi che non sono troppo “calciofili” si fanno attrarre dall’evento-Mondiale e dal tifo per la nazionale, spinti essenzialmente da sentimenti nazionalisti.

I libri sui Mondiali vanno a ruba...

I libri sui Mondiali vanno a ruba…

Come accade un po’ dappertutto, anche a Città del Messico la gente sceglierà, volta per volta, dove assistere alle partite: al bar o al ristorante, a casa con gli amici, o magari al lavoro. Sì, perché la gente si è già attrezzata anche per vedere gli incontri che si giocheranno di giorno: qualcuno sta cercando di capire quali match si potranno vedere su internet; altri hanno addirittura acquistato il televisore portatile proprio per non perdersi le partite in orario lavorativo. Ma la nuova frontiera è il cinema: alcune sale proietteranno gli incontri del Mondiale, che così potranno essere viste in uno schermo molto grande. Per andarci bisognerà pagare un biglietto, come accade per le normali proiezioni dei film.
Chi preferisce un’atmosfera da stadio, ha a disposizione i maxischermi installati nelle piazze, con tanto di posti a sedere. Per tifare a squarciagola e, magari, sperare in uno scherzetto al Brasile padrone di casa, come accadde alla finale delle Olimpiadi di Londra. Era appena due anni fa.

Angelina Escobar

Le immagini sono di ©Angelina Escobar

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »