MENU

Mourinho stregato da Ciro Immobile: lo vuole al Chelsea

7 maggio 2014 • Sport news

La stagione più esaltante della sua carriera sta per chiudersi, ma l’estate potrebbe riservare altre forti emozioni per Ciro Immobile. Tra l’azzurro della nazionale ed il “blue” del Chelsea, il giovane bomber campano è davvero giunto a una svolta epocale. Il capocannoniere della Serie A è ormai certo di aver convinto Prandelli a portarlo ai mondiali, dove la sua duttilità tattica potrebbe essere preziosissima: Ciro può giocare sia accanto a Balotelli, che ama avere un partner col quale dividere oneri e onori della fase d’attacco, sia al posto del discontinuo centravanti rossonero, al quale il commissario tecnico ha già fatto sapere di non essere disposto a tollerare altre bizze caratteriali.

Nel Torino di Ventura, Immobile ha fatto faville in un 3-5-2 che ha esaltato la coppia formata con un altro giocatore certo di andare in Brasile quale Alessio Cerci. A Pescara, però, il giovane campano aveva interpretato alla perfezione anche un copione differente quale il 4-3-3 imposto da Zeman e non è un mistero che Antonio Conte pensi a questo modulo per la Juventus della prossima stagione. Dopo tre scudetti in tre anni, i bianconeri punteranno con ancora maggiore convinzione sulla Champions League ed è un orientamento condiviso da tecnico e società che per rinnovare gli stimoli e gli schemi di gioco serva un nuovo assetto tattico. Per questo, ormai da diverse settimane il nome di Immobile viene ripetuto nelle segrete stanze di Madama, dove nelle prossime ore è attesa una visita di Marco Sommella, agente dell’attaccante. Ci sarà sicuramente molto di cui discutere, perché la Juve, proprietaria della metà del cartellino di Ciro, intende anche mantenere il massimo rigore dal punto di vista economico e un’eventuale cessione frutterebbe un considerevole tesoretto.

Il Borussia Dortmund ha già fatto sapere di essere disposto ad offrire 18 milioni di euro per rilevare la metà del cartellino in mano alla Juventus, ma i bianconeri sono certi di poter alzare ulteriormente il prezzo di un giocatore per il quale, solo un anno fa, il Torino si era aggiudicato il 50% con appena tre milioni.
Per quanto Ciro dichiari di trovarsi bene nella sua attuale squadra e di avere un eccellente rapporto con i tifosi della Maratona, è davvero improbabile che i due club piemontesi decidano di rinnovare la comproprietà e lasciare il ragazzo sulla sponda granata del Po. La sua ovvia ambizione è quella di vestire la maglia di un club con grandi ambizioni europee.
Se non quella della Juve, indossata già nel settore giovanile, potrebbe essere quella del Chelsea. Al club dei suoi estimatori si è infatti iscritto anche Josè Mourinho, che per la prossima stagione intende portare a Londra “un attaccante con l’istinto da killer”. Lo Special One, anch’egli amante del 4-3-3, sta facendo seguire Immobile ormai da diverso tempo e sembra davvero riferirsi a lui quando parla della necessità di reclutare un giocatore in grado di “aprire le difese avversarie, anche quando il loro atteggiamento difensivo non ci concede spazi di manovra”.
Mourinho è molto determinato a conseguire il suo obiettivo di rinforzare il reparto offensivo, al punto di ipotizzare anche il ritorno di Fernando Torres all’Atletico Madrid, in cambio di Diego Costa. Se la trattativa per il brasiliano naturalizzato spagnolo sembra tutta in salita, sarebbe invece difficile per Juve e Toro opporsi all’acquisto di Immobile: oltre ai soldi di Abramovich, il portoghese è intenzionato ad usare anche una pedina di scambio di lusso quale Hazard, col quale ha un difficile rapporto sul piano personale.
Tentazioni alle quali è davvero impossibile resistere.
L.Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »