MENU

“Niente Wags, siamo inglesi”

2 aprile 2014 • Sport news

Il fenomeno delle Wags (le mogli dei calciatori famosi al seguito della nazionale) era nato in Inghilterra: proprio i tabloid di Sua Maestà avevano inventato l’acronimo – che sta per Wives And Girlfriends – nel corso dei Mondiali del 2006, in Germania. Simboli di queste donne, molto spesso bellissime e già famose prima di conoscere i calciatori, erano Victoria Beckham (al secolo Victoria Adams, alias Posh Spice) e Cheryl Cole (nata Tweedy).

Cheryl Cole e Victoria Beckham allo stadio

Cheryl Cole e Victoria Beckham allo stadio ai tempi dell’esplosione del fenomeno-Wags

Proprio alle Wags,  ben tollerate dalla gestione di Sven Goran Eriksson, molti tifosi avevano imputato il modesto rendimento della squadra inglese in Germania. Tanto da indurre Fabio Capello, allenatore degli inglesi dal 2007, a mettere regole stringenti in caso di competizioni. Regole che imponevano ai giocatori di vedere mogli e fidanzate soltanto il giorno dopo la partita. “Siamo qui per giocare, non per una vacanza”, aveva dichiarato il tecnico bisiaco. Sembra che Roy Hodgson, attuale Ct inglese, sia sulla stessa lunghezza d’onda. Nonostante una precedente apertura, l’ex interista (insieme alla federazione calcio) si è dichiarato contrario alla presenza delle Wags al ritiro premondiale di Miami.

Roy Hodgson

Roy Hodgson

Intendiamoci: nessuna proibizione ufficiale. Solo una precisazione: la federazione calcio inglese non pagherà viaggio e soggiorno alle mogli e alle fidanzate dei giocatori. E, comunque, il tempo che i giocatori potranno passare insieme alle compagne sarà ridotto al lumicino. Di qui alla dichiarazione di persona non grata, il passo è breve.

Completamente d’accordo con la decisione il capitano Steve Gerrard, che ha affermato come la presenza di moglie e figli potrebbe essere considerata una “distrazione” per lui. Ricordando, ancora una volta, il “fatale” 2006, quando le Wags imperversavano, tra shopping selvaggio e “paparazzate” nella loro base di Baden Baden.

A. Z.

Le foto delle Wags sono prese dal sito justwagsnews.com

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »