MENU

Olanda-Messico, l’ottavo che vale una finale

24 giugno 2014 • Sport news

Alla vigilia dei Mondiali, l’Olanda vicecampione uscente era tra le favorite, seppur un gradino sotto il gruppo formato da Brasile, Germania, Argentina e Spagna. Al Messico (che pur è campione olimpico in carica), i pronostici non davano molto credito, neppure per il passaggio del primo turno. Invece, gli uomini di Miguel Herrera se la sono giocata con il Brasile, e sono arrivati secondi nel girone A solo a causa della differenza reti.

Olanda e Messico sono, insieme alla Colombia e alla Francia, le squadre che hanno fatto vedere un calcio migliore in questa prima fase, surclassando la deludente Spagna (che ha lasciato anzitempo il torneo), brillando più di Brasile e Argentina (che, senza Neymar, Messi e qualche errore arbitrale sarebbero, probabilmente, già fuori) e della stessa Germania, ottima nella partita d’esordio contro il Portogallo ma ridimensionata nel secondo match con il Ghana.

Per questi motivi, l’ottavo Olanda-Messico ha, per molti versi, il fascino di una finale anticipata. I campioni olimpici hanno fatto di tutto per evitarla, provando a superare il Brasile con una goleada alla quotatissima Croazia. Un 3-1 che è bastato per la qualificazione, ma non per evitare l’Olanda, e che ha comunque fatto impazzire di gioia Miguel Herrera, l’allenatore che era stato contattato “a gettone” per l’ultima fase delle qualificazioni mondiali, con la promessa di contratto in caso di passaggio del turno.

Ecco l’esultanza di Herrera, che è già diventato un video “virale” sui social network:

 

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »