MENU

Prima partita al Pantanal. Ma lo stadio non è finito

3 aprile 2014 • Maracanà

Mixto-Santos, valevole per la Coppa del Brasile e terminato 0-0, è stato il primo incontro ufficiale giocato all’Arena Pantanal di Cuiabá, stadio che ospiterà alcune partite dei Mondiali (in alto, il progetto dell’impianto). Una sorta di prova generale dell’inaugurazione vera e propria, prevista per il prossimo 26 aprile (con l’incontro di serie B tra Luverdense e Vasco da Gama). Si tratta di una corsa contro il tempo, perché lo stadio (nonostante il warm up di ieri sera – stanotte per il nostro fuso orario) è ancora incompleto. Secondo le fonti ufficiali, il 97% dei lavori è stato completato. Ma l’illuminazione è ancora insufficiente e in prossimità dell’impianto sono ancora visibili i lavori in corso. Inoltre, una forte pioggia ha messo a dura prova i sistemi di drenaggio, che non ha funzionato: si sono infatti registrati alcuni allagamenti all’esterno dello stadio. Insomma: lo standard Fifa non è ancora stato raggiunto. In ogni caso l’impianto, secondo gli spettatori accorsi per la prima partita, è molto bello.

L’Arena Pantanal, la cui prima pietra è stata posata nel 2010, è destinata a raggiungere una capacità di 42.500 spettatori.

A. Z.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »