MENU

Porto Alegre riconquista i Mondiali in extremis

26 marzo 2014 • Maracanà, Sport news

Porto Alegre si riavvicina ai Mondiali. Ieri, 25 marzo, il parlamento dello stato del Rio Grande do Sul ha approvato un progetto di legge, che prevede la copertura di gran parte dei costi per le strutture temporanee dello stadio Beira-Rio. Il costo per l’acquisto e l’installazione delle opere è stimato in 30 milioni di real (quasi 9 milioni e mezzo di euro). La parte del leone lo farà lo stato, dalle cui casse saranno stanziati 25 milioni di real (oltre 7,8 milioni di euro). Più che un finanziamento vero e proprio, sarà uno stanziamento “per mancati introiti”: la somma sarà, infatti, assegnata in forma di esenzione fiscale, accordata a tutte le società che parteciperanno alla installazione di strutture temporanee (come aria condizionata, macchine a raggi x, aree Vip, sistemi di telecomunicazione e via dicendo). Altri 5 milioni di real (oltre un milione e mezzo di euro) saranno invece stanziati dal comune di Porto Alegre. L’Internacional di Porto Alegre, proprietario del Beira-Rio, e la Fifa non pagheranno nulla per l’acquisto o l’installazione delle strutture.

Sulla votazione ha pesantemente inciso l’appello di José Fortunati, sindaco della città, che lunedì scorso aveva lanciato l’allarme rosso: o viene approvata la legge, oppure i Mondiali rischiano di “saltare” Porto Alegre. La pressione del primo cittadino ha funzionato, anche se la votazione non è stata plebiscitaria: 31 voti a favore e 19 contrari.

In giornata, lo sblocco della situazione sarà discussa dai rappresentanti dell’Internacional, dello stato del Rio Grande do Sul e dal sindaco di Porto Alegre con il segretario della Fifa, Jérôme Valcke, a Rio de Janeiro. Il briefing servirà a comunicare al governo calcistico mondiale il progetto di legge approvato ieri, e a stabilire un calendario dei lavori che consenta alla città di consegnare l’impianto alla Fifa entro il prossimo 22 di maggio. Imprevisti permettendo.

Ancora in alto mare, invece, il caso delle strutture temporanee previste per lo stadio Itaquerão  (di proprietà del Corinthians); Valcke spera che la situazione si sblocchi entro domani.

Roderick Lewis

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »