MENU

Portuguesa: il ricorso non è certo

3 gennaio 2014 • Sport news

Ilídio Lico, nuovo (è stato eletto all’inizio di gennaio) presidente della squadra di calcio Portuguesa  – www.portuguesa.com.br – , ha deciso di adottare un profilo prudente sulla retrocessione della squadra, relegata in serie B dalla giustizia sportiva per l’utilizzo irregolare del centrocampista Heverton, squalificato.

Lo ha dichiarato lo stesso Lico a Globo Esporte. Il presidente ha affermato che ha intenzione di “studiare bene” la situazione, prima di prendere decisioni. Sul tavolo varie opzioni: accettare il verdetto del tribunale sportivo di appello brasiliano, rivolgersi alla giustizia ordinaria (un ricorso, tra l’altro, è già stato presentato autonomamente da un tifoso) o portare il caso davanti al Tas di Losanna, tribunale di ultima istanza per tutte le vertenze sportive. In un primo momento, Lico aveva rilasciato dichiarazioni ben più combattive, affermando che avrebbe proseguito la battaglia legale contro l'”ingiustizia” a suo parere subita.

Dal 2005 al 2012 Portuguesa è stata sponsorizzata da Banco Banif  – www.bancobanif.com.br – banca portoghese che, nel corso degli anni e grazie al supporto dato alla squadra calcistica, è riuscita a diffondere la propria immagine soprattutto tra la comunità lusitana di Rio e San Paolo.

Attualmente la squadra di calcio è sponsorizzata da Lupo Sport, abbigliamento tecnico – www.luposport.com.br –  e Irwin, colosso statunitense di prodotti di precisione, meccanici e per il lavoro – www.irwin.com –  che ha investito nella squadra di calcio dal 2012 con la collaborazione dell’agenzia specializzata in marketing sportivo Wolff Sports & Marketing – www. wolffsports . com.br . 

A.Z.

Sopra, lo stadio Doutor Osvaldo Teixeira Duarte (conosciuto come Estádio do Canindé), impianto di proprietà della Portuguesa

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »