MENU

Prandelli: “le polemiche? Uno spreco di energie”

5 marzo 2014 • Sport news

“Le polemiche degli ultimi giorni sono tempo perso ed energie sprecate. Mi sono sentito svuotato. In ogni caso, il mio futuro in azzurro resta un discorso aperto: lo valuteremo a tempo debito”. Ancora una volta Cesare Prandelli, Ct della nazionale, non le ha mandate a dire. Sicuramente, non ha ancora digerito le critiche ricevute ultimamente. Quelle sul caso-De Rossi, escluso dalla sfida contro la Spagna per aver infranto il codice etico (cioè, per il pugno sferrato a Icardi nel corso della partita contro l’Inter). Per non parlare della polemica con Conte, che domenica sera lo aveva attaccato per aver convocato in nazionaleo Giorgio Chiellini, reduce da un infortunio (ma in panchina contro il Milan), senza prima averlo chiamato. “Quando vedo un giocatore in campo o in panchina, io ho il diritto, ripeto, il diritto di chiamarlo”, aveva risposto Prandelli il 3 marzo a Malpensa, prima di imbarcarsi per Madrid. “Se parliamo di rapporti interpersonali, quando Marotta ha un problema mi deve chiamare. La Juve si attendeva una telefonata? Io la aspettavoda loro. I loro medici ci avevano comunicato che tutti i giocatori italiani della rosa stavano bene ed erano convocabili. Chiellini compreso. Così è stato per De Sciglio, mentre Balotelli non è sceso in campo è non è stato convocato”.

Le polemiche potrebbero rendere meno agevole il rinnovo del contratto di Prandelli, caldeggiato soprattutto dal vicepresidente della Figc, Demetrio Albertini.

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »