MENU

Loic Remy si mette in mostra a Rio aspettando la Premier

27 maggio 2014 • Sport news

I mondiali in Brasile saranno il palcoscenico sul quale potremo ammirare i più affermati campioni del pianeta, ma anche un’impareggiabile vetrina per chi vuole raggiungere il livello dei fuoriclasse. L’occasione è davvero aurea, soprattutto per talenti emergenti come Loic Remy, ventiquattrenne che si è guadagnato un po’ a sorpresa un posto nella nazionale francese. Nato a Lione, l’attaccante ha esordito nella squadra della sua città, ma non riuscendo a ritagliarsi un ruolo permanente ha girovagato la Francia indossando le casacche del Lens, del Nizza e dell’Olympique Marsiglia.
Nel gennaio 2013 ha attraversato la Manica per andare a giocare in Inghilterra, acquistato dal Queens Park Rangers per 10,5 milioni di euro. Subito in gol al debutto contro il West Ham, non è riuscito ad evitare la retrocessione degli “Hoops” londinesi e quindi a fine stagione è passato al Newcastle con la formula del prestito. Con 14 gol in 26 partite, Remy ha dimostrato di essere più che degno di rimanere a giocare in Premier League e quindi il Newcastle sta cercando di acquistarlo a titolo definitivo. Tuttavia, le sue ambizioni sono ben più altisonanti. “Il Newcastle ha rappresentato un punto di svolta nella mia carriera”, dice il bomber francese. “Da quando sono arrivato qui, tutto ha iniziato a girare per il meglio e la dirigenza vuole che io rimanga. Dal mio punto di vista, però, i mondiali rappresentano un’opportunità unica per mettermi in mostra. A ogni edizione della coppa del mondo c’è qualche giocatore che emerge a sorpresa e io so che quando sono al top sono capace di fare male ai miei avversari”.
Per Remy, i mondiali sono un appuntamento così sentito da aver saltato l’ultima giornata di Premier League per evitare infortuni: “Il tecnico Alan Pardew si è dimostrato comprensivo e mi ha consentito di saltare una partita dalla quale non avremmo potuto guadagnare proprio nulla, allontanando così il rischio di rovinarmi la stagione facendomi male per niente. Nel 2012 avrei potuto partecipare agli europei, ma per colpa di un infortunio mi sono sentito crollare il mondo addosso e non avrei potuto sopportare un’altra delusione del genere. Mi ci vollero dei mesi per riprendermi”. Liverpool, Tottenham e Arsenal sono i club inglesi più interessati ad assicurarsi le prestazioni dell’attaccante che, dopo l’esordio in nazionale con Laurent Blanc, sembrava ormai uscito dal club dei “Bleus”, anche a causa della presenza di tanti concorrenti di valore. L.Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »