MENU

Il rugby torna alle Olimpiadi, a Rio la variante a 7

20 marzo 2014 • Cinque cerchi e un pallone

di Michele Petrocelli. La XXXI Olimpiade dell’era moderna, che si svolgerà a Rio de Janeiro nel 2016, è attesa come un evento di grande interesse economico, politico e culturale, oltre che sportivo. Per il Brasile sarà un altro rilevante momento a livello mediatico, dopo i Campionati mondiali di calcio del 2014, visto che ai Giochi di Rio 2016 partecipano tutte le nazioni del globo e saranno presenti tutti gli sport. O quasi. A richiamare l’attenzione sulle Olimpiadi brasiliane vi sarà l’introduzione di nuove discipline sportive come il kite-surfing che andrà a sostituire il windsurf e il golf, che ritorna dopo cento anni di assenza. E un altro ritorno si preannuncia pieno di sorprese, in senso sportivo, s’intende: quello del rugby che si affacciò sulla scena della grande kermesse sportiva planetaria a Parigi nel 1900 e per altre quattro edizioni fino al 1924. A volere fortemente questo sport alle olimpiadi fu lo stesso Pierre de Frédy barone di Coubertin. Si trattava del rugby a 15, quello che normalmente si gioca nei campionati nazionali e nelle competizioni internazionali. Nel 2016 a Rio si comincerà con una nuova formula: il cosiddetto seven, e cioè il rugby a sette, sia maschile che femminile. Probabilmente dopo Rio il rugby alle Olimpiadi prenderà di nuovo la via del 15, ma per adesso si sperimenta il seven, che probabilmente incoraggerà molte più nazioni ad affacciarsi al rugby. Dopo quasi un secolo terminerà la lunga assenza di questo sport, duro e delicato allo stesso tempo che, con le sue regole e la sua particolare etica sportiva, incarna in pieno lo spirito dell’Olimpiade. Dopo il fischio di inizio della “Copa do Mundo”, previsto per il prossimo 12 giugno, si vedrà come il rugby dal 2016 troverà nuovo spazio e interesse nella variopinta città carioca e nella dinamica nazione del Sud America. La cerimonia d’apertura della XXXI Olimpiade si svolgerà il 5 agosto 2016 nel mitico stadio Maracanà.

Per tutte le informazioni sul rugby italiano, www.federugby.it. Per le news aggiornate sul rugby nazionale e internazionale, rugby1823.blogosfere.it

 

 

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »