MENU

Lavori in ritardo: il Brasile salta il Motomondiale

29 gennaio 2014 • Maracanà, Oltre i cerchi

Se i ritardi nella costruzione degli stadi mondiali preoccupa (e non poco) la Fifa, il Brasile perde un importante appuntamento sportivo proprio per colpa di un impianto. Il Motomondiale, infatti, “salterà” la sua tappa verdeoro, in programma a Brasilia il prossimo 28 settembre. Lo ha comunicato lo stesso governo del distretto federale. La ragione è semplice: i lavori all’Autódromo Internacional Nelson Piquet della capitale (da non confondersi con l’omonima pista dismessa di Jacarepaguá, presso Rio de Janeiro) non saranno completati in tempo. Beffa delle beffe, il contemporaneo ok al Gran Premio di Argentina, assente dal calendario dal 1999: la pista di Rio Hondo ha, infatti, si è infatti guadagnata il nulla osta da parte della Fim (l’ok è stato dato dall’ex campione del mondo Franco Uncini, in qualità di security officer della federazione internazionale). Per il Brasile è, però, un arrivederci: Il “Nelson Piquet”, assicurano gli organizzatori, sarà in piena efficienza per il 2015.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »