MENU

Scolari: “chi si risparmia in campionato potrebbe restare a casa”

5 marzo 2014 • Sport news

Scolari suona ancora la carica. Per la terza volta in meno di un mese, Felipão diffonde proclami di vittoria – anche se un po’ più cauti rispetto a quelli precedenti. “Tutti si aspettano che il Brasile diventi campione del mondo in casa”, ha dichiarato nel corso di un’intervista al sito della Fifa. “Ci stiamo lavorando”, ha proseguito, “e ce la metteremo tutta, rispettando le altre squadre ma puntando sulla nostra qualità. Se non ce la faremo sarà perché gli altri sono stati migliori di noi”. Insomma: non siamo più alle dichiarazioni come la scherzosa “se perdo, chiedo asilo al Kuwait”, ma la convinzione non diminuisce di certo. Resta il nodo delle convocazioni. Che, ha avvertito Scolari, sono tutt’altro che decise. “Chi crede di risparmiarsi nei rispettivi club per paura di infortuni si sbaglia, perché potrei non convocarlo”, ha dichiarato il Ct. Verdeoro avvisato, mezzo convocato.

Le dichiarazioni del tecnico sono state comunque amplificate dai giocatori. A cominciare da Fred: “saremo in casa e con i tifosi dalla nostra parte”, ha dichiarato l’attaccante del Fluminense: “il titolo è alla nostra portata”. Mentre Dani Alves ha ricordato che la Seleção, grazie a Scolari, è guardata con rispetto da tutti, “cosa che prima non succedeva”.

Fuori dal coro Romario. “Speriamo che il Brasile vinca in campo, perché fuori sarà un disastro”, ha affermato il campione del mondo nel 1994, ora deputato socialista al parlamento federale.

Roderick Lewis

La foto di Scolari è di José Cruz/Agência Brasil (Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Brasile)

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »