MENU

Senza categoria


Immobile, Cassano, Destro: il ballottaggio che non ti aspettavi

23 Marzo 2014 • Senza categoria, Sport newsComments (0)

A inizio stagione. Antonio Cassano sembrava una stella in fase calante, Ciro Immobile veniva da una stagione deludente al Genoa e Mattia Destro era un giovane promettente, ma in una Roma partita tra le contestazioni. Poco più di sei mesi dopo, è cambiato tutto: l’asso di Bari Vecchia è in forma luminescente, l’attaccante del Toro, dopo la tripletta al Livorno, è capocannoniere della serie A e il giovane giallorosso sta fornendo un grande contributo alla bellissima stagione giallorossa. Problemi di sovrabbondanza, per Cesare Prandelli, anche alla luce dell’autocandidatura di Totti e dell’ottimo campionato di Gabbiadini e Berardi.

Antonio Cassano (foto Oleg Dubyna, licenza Creative Commons)

Antonio Cassano (foto Oleg Dubyna, licenza Creative Commons)

L’attaccante del Parma ha molti sponsor, tra cui l’ex compagno Prince Boateng (che ha pronosticato un’Italia in semifinale se in squadra ci fosse anche il barese) e addirittura Giovanni Malagò (“Totti e Cassano in azzurro? Se Prandelli li convoca sarei felice”, ha detto il presidente del Coni al Tg5). Molti pronosticano una riedizione della coppia Cassano-Balotelli vista agli scorsi europei di Polonia e Ucraina. Ma, se Ciro Immobile dovesse proseguire a questi ritmi e vincere la classifica dei marcatori, il tecnico non potrebbe certo prescindere dal capocannoniere del campionato.

Un bel dilemma per il tecnico, le cui scelte sono anche condizionate dalle condizioni di El Shaarawy e Giuseppe Rossi, che stanno cercando di recuperare in extremis dagli infortuni e ritrovare una forma mondiale.

A. Z.

La foto di Immobile (in alto) è di Bartman3 (licenza Creative Commons)

Read More

Dramma in Ucraina: muore Maicon Pereira de Oliveira

8 Febbraio 2014 • Senza categoriaComments (0)

L’attaccante 25enne Maicon Pereira de Oliveira è morto in seguito a un incidente d’auto a Donetsk. Lo ha annunciato una nota dello Šaktar. “Era un calciatore di talento, un ragazzo aperto e amichevole”, si legge nel comunicato della società ucraina. “Maicon amava la vita e la viveva in modo positivo e luminoso. La morte tragica, prematura e assurda ha portato via una persona meravigliosa”. Ancora ignota la dinamica dell’incidente. L’attaccante, nato a Rio, era cresciuto calcisticamente prima nelle giovanili del Fluminense, poi in quelle del Flamengo; passato all’Atlético Mogi senza giocare una partita, era stato girato agli ucraini del Volyn, per passare l’intera sua breve carriera in Europa.

A. Z.

La foto di Maicon Pereira de Oliveira (in alto) è di Oleg Dubyna (licenza Creative Commons9

Read More

Mondiali, sarà la Força Nacional a gestire l’ordine pubblico

6 Febbraio 2014 • Senza categoriaComments (0)

Sarà la Força Nacional a mantenere l’ordine durante ai mondiali del 2014 e i Giochi Olimpici del 2016. Formato dieci anni fa, questo corpo speciale è composto da circa 10 mila uomini e donne, che secondo fonti istituzionali rappresentano gli elementi migliori di polizia (civile e militare), agenzie di investigazione criminale e vigili del fuoco e delle agenzie di investigazione criminale. Sono preparati ad affrontare gli interventi più diversi, dagli attacchi terroristici alle manifestazione di piazza. Saranno impiegati con varie funzioni. In primo luogo, l’antiterrorismo, incubo di ogni  grande manifestazione sportiva e non. Poi l’ordine pubblico nelle manifestazioni di piazza: il corpo d’élite comunica di essere in grado, sempre secondo fonti istituzionali, di scovare black block e frange violente all’interno di manifestazioni pacifiche (ma la gestione delle ultime manifestazioni da parte delle forze dell’ordine ha creato non poche polemiche). Infine, last but not least, la lotta alla criminalità. Un problema che si sta facendo sempre più dammatico, dato che gli episodi di delitti contro la persona e il patrimonio stanno sperimentando una clamorosa recrudescenza. Un esempio su tutti,  il video-choc di soli due giorni fa (4 febbraio scorso) che mostrava due criminali intenti a violare un ospedale e, pistola alla mano, rapinare paramedici i pazienti in attesa al pronto soccorso di soldi e telefoni cellulari (le sequenze, catturate dalle telecamere a circuito esterno della casa di cura, sono state diffuse in tutto il mondo). Recenti anche le notizie sugli attacchi alla polizia nelle favelas “pacificate” (si fa per dire). Per garantire la sicurezza di brasiliani e tifosi stranieri, la Força Nacional si servirà anche di robot, già attivi in alcune zone di guerra del mondo, che “pattuglieranno” con loro le strade delle maggiori città del paese.

A. Z.

Read More

Nuoto, un record mondiale per battere la leucemia

1 Febbraio 2014 • Senza categoria, Sport newsComments (0)

1 ora 29 minuti 3 secondi e 78 centesimi. E’ questo il nuovo record mondiale della mega-staffetta natatoria 100×100 (cioè 100 metri per cento nuotatori), stabilito oggi, 1 febbraio, a Sheffield, in Inghilterra. Il primato, che ha letteralmente polverizzato il precedente miglior tempo (1h 37′ 53”), stabilito a Miami (non la città della Florida, ma una località del Queensland, Australia) il 29 ottobre 2011, è andato ben oltre l’aspetto strettamente sportivo: il tentativo di record – che ha fruttato ai cento nuotatori l’ingresso nel Guinness dei primati – è infatti stato organizzato per raccogliere fondi a favore della ricerca sulla leucemia e i linfomi.

L’organizzatore di questa megasfida è Lewis Coleman. La cui storia parte da lontano. “Lo scorso luglio, la mia vita è stata scossa quando a mia mamma è stata diagnositcata una leucemia linfoblastica acuta”, racconta Lewis sul sito www.swim4leukaemia.com, aperto proprio per sostenere la manifestazione e la raccolta di fondi. La storia della signora Coleman è un vero travaglio: prima la chemioterapia, poi – dato che le cure tradizionali non sembrano funzionare – una cura sperimentale a base di Blinatumobab, che stabilizza un po’ la situazione; in seguito, un trapianto di midollo che non cancella del tutto la leucemia. Ma, a quanto afferma Coleman, il Blinatumobab ha fermato l’escalation della malattia, rendendo possibili ulteriori interventi. E, soprattutto, ha permesso a sua madre di essere ancora nel pieno della lotta per la vita dopo 18 mesi di malattia.

A Lewis, dunque, balena in testa un’idea: perché non fare qualcosa – magari una grande iniziativa mediatica – per consentire a chiunque di seguire terapie sperimentali? E per sostenere la ricerca di nuovi medicinali anti-leucemia?

Rebecca Adlington (foto AYoung, licenza Creative Commons)

Rebecca Adlington (foto AYoung, licenza Creative Commons)

Coleman è un giovane nuotatore: naturale, quindi, che pensi a un evento in piscina. Detto fatto: il record della 100×100 può essere l’ideale per ottenere una risonanza mediatica. Occorre solo trovare altri 99 nuotatori. Il lavoro di Lewis viene premiato alla grande: ad aderire al progetto è una campionessa del calibro di Rebecca Adlington. Una nuotatrice con un palmares da far tremare i polsi: due volte olimpionica, due bronzi olimpici, due volte iridata (una in vasca lunga e una in vasca corta) ed ex primatista del mondo. Più altre medaglie, dei metalli più assortiti, conseguite a mondiali, europei, Giochi del Commonwealth e via dicendo. Becky si è ritirata da meno di un anno dalle competizioni, ma si rifionda in piscina con entusiasmo per questo record di solidarietà. Insieme a lei, altri grandi nomi come James Crisp (tre ori paralimpici, a cui si aggiungono altre 12 medaglie nella stessa manifestazione), Karen Pickering (quattro volte oro mondiale), Liam Tancock (tre volte iridato, nonché ex recordman del mondo), Michael Jamieson (argento olimpico), Steve Parry (bronzo a cinque cerchi), Jazz Carlin (medagliata ai mondiali), Mark Foster (sei volte campione del mondo in vasca corta), e altri nuotatori di altissimo livello, molti dei quali olimpici, come Amy Smith,Grant Turner, Joe Robuck, Georgia Davies, Caitlin McClatchey, Ellie Faulkner, James Kirton, Jess Lloyd, Tom Haffield, Siobhan O’Connor, James Guy, Hannah Miley, Fran Halsall, James Hickman, Sophie Allen, Roberto Pavoni, James Goddard, Becky Turner, Andrew Willis, Leuan Lloyd, Jemma Lowe, Chris Walker Hebborn, Aimee Wilmott, Lauren Quigley.

E il record di questa unusuale staffetta è, come detto, battuto.

Ma la gara di solidarietà è tuttora in corso. Perché chiunque può effettuare una donazione all’iniziativa di Lewis Coleman. E’ sufficiente cliccare qui (la pagina per esteso è www.justgiving.com/LewisColeman/eurl.axd/5c497d734f8b434687081d) e cliccare sul pulsante rosso “DONATE” e seguire le istruzioni. L’importo lo scegliete voi, autonomamente.

Il target stabilito da Lewis Coleman è di 100 mila sterline. Per ora, ne sono state raccolte poco più di 18 mila. I nuotatori hanno fatto il loro dovere, battendo il record: ora tocca ai cittadini comuni dimostrarsi campioni.

Guido Berger

Read More

Feletto (Ccib): il Made in Italy rimane sempre in testa al gradimento del Brasile

17 Dicembre 2013 • Economia news, Eventi, Senza categoriaComments (0)

Secondo il presidente della Camera di commercio italo-brasiliana – www.ccbi.itLuciano Feletto, le misure decise nella riunione di Bali nell’ambito dell’Organizzazione Mondiale del Commercio porteranno facilitazioni negli scambi commerciali anche tra Italia e Brasile, a tutto vantaggio delle Pmi italiane esportatrici.

Feletto interverrà all’8° forum delle Camere di Commercio Italo Estere sul tema “Il ruolo delle Camere di Commercio miste per favorire l’internazionalizzazione delle imprese” che si svolge domani a Roma, 19 nella sede di Unioncamere. Il presidente Feletto affronterà il tema “Le leve del rilancio economico: mercati prioritari e strumenti per sostenere le imprese” portando l’esperienza e la conoscenza del ‘sistema Brasile’ sull’internazionalizzazione delle imprese. Saranno presenti al forum di Unioncamere anche Pietro Baccarini, presidente delle Camere di commercio Italo Argentina e il presidente della Camera di commercio Italo Bosniaca, Antonio Barile che presiede la Camera di commercio Italo Orientale e Paolo Guerrieri, ordinario di Economia internazionale all’Università La Sapienza di Roma.

La Ccib, fondata nel 1954, è riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico di Roma ed è registrata al n°18 nell’elenco delle Camere di commercio italo estere o estere in Italia. Il suo principale obiettivo è quello fornire agli operatori economici delle due comunità di riferimento, italiani verso il Brasile e brasiliani verso l’Italia, informazioni, consulenza e assistenza. In particolare, la CCIB intende informare e sostenere le imprese italiane nelle loro azioni d’internazionalizzazione verso il Brasile; promuovere con altri organi del “sistema Italia” eventi miranti al sostegno delle imprese e del Made in Italy; fornire alle imprese italiane adeguati servizi perché possano valutare, con conoscenze opportune, le loro azioni verso il Brasile; adottare metodologie di supporto e comunicazione alle imprese e organi del “sistema Italia”; favorire, in ogni forma, le collaborazioni tra le due comunità economiche e istituzionali, utilizzando, caso per caso, le metodologie atte a favorire gli scambi tra queste diverse culture economiche.

Read More

Export da primato per la carne bovina brasiliana

16 Dicembre 2013 • Economia news, Economia Real, Senza categoriaComments (0)

Nei primi nove mesi del 2013 le esportazioni brasiliane di carne bovina hanno raggiunto 1,36 milioni di tonnellate, generando un valore di 6,01 miliardi di dollari. È quanto rende noto il ministero dello Sviluppo, Industria e Commercio Estero (Mdic). Il dato fa segnare un primato nel comparto: sono state infatti superate le vendite di tutto il 2012, quando l’export di carne bovina ha registrato 1,24 milioni di tonnellate (5,74 miliardi di dollari). Rispetto ai primi nove mesi 2012 le esportazioni sono cresciute del 14% in valore, e del 20,1% in volume. Il Brasile è il maggiore esportatore di carne bovina al mondo; i principali acquirenti sono Hong Kong (21,8% del totale), Russia, Venezuela, Egitto e Cile. Dal 2000 al 2013 il numero di nazioni a cui il Paese latino americano vende carni bovine è passato dal 106 al 142; le autorità di Brasilia, tuttavia, continuano a cercare di conquistare nuovi mercati, anche in Europa. Lo stato di San Paolo guida la classifica degli esportatori (1,9 miliardi di dollari, pari al 32% del totale), seguono Mato Grosso, Goiás, Mato Grosso do Sul, e Rondônia. Negli ultimi anni, in alcune aree del Paese, la creazione di grandi aziende agricole e di nuovi allevamenti di bovini è avvenuta a scapito di parte del patrimonio forestale.

Antonio Barbangelo

Read More

Eco Agregados partner di Odebrecht Infraestrutura

13 Dicembre 2013 • Economia news, Senza categoriaComments (0)

Il gruppo brasiliano Odebrecht Infraestruturahttp://www.odebrecht.com/en/businesses-and-interests/infrastructure – specializzato nei settori dei trasporti e logistica, dell’energia, dello sviluppo urbano e ospedaliero, gestirà i lavori per la realizzazione dell’aeroporto Tocumen di Panama City a cui parteciperà anche l’italiana Eco Agregados. (altro…)

Read More

Tlc, il Brasile costruirà un satellite anti spionaggio

12 Dicembre 2013 • Economia news, Senza categoriaComments (0)

La compagnia telefonica statale Telebras ha avviato un progetto con Embraer, impresa brasiliana di aeronautica, per la costruzione di un satellite che garantisca “assoluta sicurezza”, dopo le attività di spionaggio della Nsa (la National Security Agency) statunitense verso cittadini e personaggi politici in diversi paesi, tra cui il Brasile. Il progetto è mirato a rafforzare la sovranità del Brasile per le comunicazioni strategiche, sia in campo militare che civile. Le intercettazioni della Nsa, svelate l’estate scorsa da Edward Snowden, hanno sollevato indignazione a Brasilia, spingendo la presidenta Dilma Rousseff a denunciarle con toni duri all’apertura dell’ultima Assemblea generale dell’Onu a settembre, nonché a rinviare la visita di Stato a Washington prevista il 23 ottobre scorso. Il governo brasiliano, inoltre, per il 2014 sta programmando una conferenza mondiale sulla sicurezza in Internet, con l’obiettivo di identificare nuove forme per limitare le attività di spionaggio.

Antonio Barbangelo

 

Read More

Mondiali, previsti introiti per 8,5 mld e 600 mila turisti esteri

9 Dicembre 2013 • Economia news, Senza categoria, Sport newsComments (0)

Per la “Copa do Mundo 2014” è previsto l’arrivo di 600 mila turisti provenienti dall’estero, mentre i brasiliani che si sposteranno all’interno del Paese durante i 30 giorni del torneo (che inizierà il 12 giugno) dovrebbero essere circa 3,1 milioni. E’ quanto afferma Flavio Dino, presidente di Embratur, l’ente per il turismo del Paese carioca. Gli introiti turistici legati all’evento sportivo sono stimati nell’ordine di 8,5 miliardi di euro; secondo le autorità brasiliane questa cifra riguarderà solo le spese dirette, perché il valore complessivo che interesserà l’intera economia legata al settore turistico sarà maggiore e comprenderà anche l’impatto indiretto dell’evento sulla catena di fornitura dei servizi. L‘investimento del Governo di Brasilia è di 28 miliardi di reais (circa 9 miliardi di euro), somma destinata alla costruzione e ammodernamento degli impianti sportivi, miglioramento dei servizi di trasporto e ampliamento degli aeroporti, a cui si aggiungeranno gli investimenti dei singoli Stati che ospiteranno gli incontri di calcio. Quanto alla tabella di marcia dei lavori, sui 12 stadi che ospiteranno i Mondiali, sei sono stati già inaugurati (Rio de Janeiro, Brasilia, Fortaleza, Salvador, Recife, Belo Horizonte), mentre per gli altri sei (Cuiabà, Natal, Manaus, Porto Alegre, Curitiba e San Paolo) i lavori vanno a rilento. La Fifa aveva fissato al 31 dicembre 2013 la data limite per presentare le strutture, ma il ministro dello Sport brasiliano, Aldo Rebelo, ha affermato che lo slittamento dell’inaugurazione dei sei impianti non inciderà sull’organizzazione dell’evento.

Antonio Barbangelo

Read More

Biglietti: la vendita riapre l’8 dicembre

6 Dicembre 2013 • Senza categoria, Sport newsComments (0)

La vendita dei biglietti riapre l’8 dicembre a mezzogiorno, ora europea. Il sito della Fifa ha, infatti, bloccato la distribuzione dei tagliandi fino a sorteggi avvenuti. Da domenica, dunque, si potrà finalmente scegliere le partite a cui assistere, sperando poi di essere estratti al termine della fase di vendita. La fase di distribuzione, che durerà fino al 30 gennaio 2014, sarà infatti a sorteggio: quindi, acquistare i biglietti lunedì prossimo o l’ultimo giorno di vendita non farà alcuna differenza. Il sito della Fifa è disponibile all’indirizzo www.fifa.com/worldcup/organisation/ticketing/apply-for-tickets/index.html; la federazione internazionale ha anche messo a disposizione due numeri di telefono: +41 445 831000, dedicato agli utenti internazionali, e 0300 021 2014 per i residenti in Brasile.

Read More