MENU

Stage azzurro: soddisfazione dai tecnici

12 marzo 2014 • Sport news

Lo stage azzurro, che ha coinvolto 31 giocatori giovani e promettenti, è andato bene. Parola di Gabriele Pin, vice di Cesare Prandelli, che ha tracciato un bilancio del tutto positivo dell’iniziativa. “Sono ragazzi che seguivamo già da tempo”, ha ricordato Pin: “alcuni erano già stati anche in Nazionale A. Ci sono De Silvestri, Gabbiadini e Mirante che hanno già giocato con l’Italia e potrebbero essere utili anche in Brasile. Mancano ancora molte partite, dobbiamo essere pronti a tutto. E’ utile conoscere i ragazzi, anche per le emergenze e gli innesti dell’ultimo momento”, ha spiegato Pin. “Per questo sarebbe più utile avere squadre B come all’estero” (ma una volta, anche la compagine azzurra aveva una squadra B, ndr).

Intanto il preparatore Renzo Casellato ha rivelato che lo staff azzurro sta lavorando per rendere meno duro il clima brasiliano ai giocatori. “All’umido non ci si può adattare”, ha detto Casellato: “per questa ragione abbiamo intenzione di creare, a Coverciano, condizioni di umidità artificiale per vedere come reagiscono i giocatori sotto sforzo”. E, per favorire il rapido recupero, “faremo indossare ai giocatori delle tute che in precedenza saranno messe in frigorifero. Ci sarà però un problema da superare, il fatto che negli spostamenti i ragazzi dovranno indossare indumenti Dolce&Gabbana”. Ah, gli sponsor.

A. Z.

In alto, Gabriele Pin (a sinistra) con Cesare Prandelli

 

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »