MENU

Le star del wrestling sul ring della beneficenza

5 marzo 2015 • Sport news

La Wwe si dà al crowfunding. La principale federazione di wrestling professionistico Usa ha infatti lanciato, sulla piattaforma Indiegogo (www.indiegogo.com), la raccolta fondi Superstars for Hope a favore di Special Olympics e del Lucile Packard Children’s Hospital di Stanford in onore della Connor’s Cure (una terapia contro il cancro). La notizia è stata comunicata su Twitter da Stephanie McMahon, brand manager della Wwe, e da due leggende del wrestling: Hulk Hogan e John Cena. Per effettuare le donazioni è sufficiente raggiungere l’indirizzo internet SuperstarsforHope.com, indicare l’importo scelto e confermare la scelta. La campagna, aperta il 26 febbraio, durerà fino al 31 marzo e ha un obiettivo minimo di 200mila dollari (finora, la raccolta ha già quasi raggiunto il 50% del target); ad aprire le danze, due donazioni di 25mila dollari ciascuna, erogate dalla stessa Wwe e dalla San Francisco 49ers Foundation (fondazione legata alla squadra californiana di football americano). Tra gli ambasciatori dell’iniziativa ci sono le giornaliste Joan Lunden (ex conduttrice Abc di Good morning, America) e Katie Couric (Yahoo News), l’attrice e cantante Jordin Sparks, l’attore Kellan LutzColin Kaepernick, quarterback dei San Francisco 49ers,
Superstars for Hope prosegue l’impegno della Wwe nella ricerca contro il cancro e precede altre iniziative di beneficenza lanciate dalla comunità del wrestling, in vista di WrestleMania 31, principale evento annuale della lotta-spettacolo previsto per il 29 marzo al Levi’s Stadium di Santa Clara.
“Il sostegno della Wwe a Special Olympics ci offre una piattaforma unica dalla quale poter raggiungere, educare e accogliere tantissimi nuovi fan e atleti nel nostro movimento”, ha affermato Janet Froetscher, ceo di Special Olympics. “Il grande lavoro che facciamo in tutto il mondo per creare comunità di accoglienza e di rispetto per tutti avrà successo solo quando il mondo darà seguito alla nostra chiamata a giocare uniti per vivere uniti”.

Special Olympics è programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per diversamente abili intellettivi. Il Lucile Packard Children della Stanford Children’s Health è un ospedale specializzato nella cura dei bambini e delle donne incinte.

 

A. Z.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

« »